venerdì 18 marzo 2011

Episodio 16 - Non c'è più rispetto per i classici. Parte uno.

Pioggia che sferza il volto piangente rigandolo d'infinite lacrime, occhi che hanno scrutato l'immensa freddezza dello spazio e quella del cuore umano,
 la tristezza dell'oblio per colui che ha la morte programmata, uno dei monologhi più struggenti della storia del cinema. Cosa c'entra questo
con Boris jr? Niente a dire il vero, solo che a lui queste cose piacciono un sacco. E anche a me :-)  Zio Andrea 

8 commenti:

  1. ahahahahhahahahahahahhahahahah

    RispondiElimina
  2. Genio il disegnatore, genio il copywriter... questa mi fà SGANGHERAREEEE!!!! (uhauhauhuahuahuahua)
    Per oggi avete avuto la mia benedizione.. ^_^

    RispondiElimina
  3. Clap clap anche da parte mia al sig. Platano :-)
    Certo che però secondo me pure lo sceneggiatore è molto bravo, non trovate?
    Un Commentatore Anonimo

    RispondiElimina
  4. eeeeh esagerati!!!
    grazie mille!!!! :D

    RispondiElimina
  5. questa è bellissima!!! :D clap, clap clap!!!

    RispondiElimina
  6. Carina ma "io ne ho viste cose" non è italiano. Si dice o io "ho visto cose" o "io ne ho viste di cose" (ma in questo caso non reggerebbe con il resto della frase

    RispondiElimina
  7. Hai ragione anonimo, a me quasi disturba a leggerlo, ma se vedi il film dice proprio così, ed essendo una citazione non potevo mica girarla come mi pareva a me! Dopo chi lo sente Ridley Scott? ;)

    RispondiElimina